Chiamaci ora! 00393920606062|info@bestnccroma.com
La città Eterna: scoprila e fotografala con Best Ncc Roma2018-06-05T10:39:39+00:00

La città Eterna: scoprila e fotografala con Best Ncc Roma

La città eterna scoprila fotografalaL’architettura di Roma nel corso dei secoli è notevolmente sviluppata, soprattutto dagli stili classici e imperiali romani all’architettura fascista moderna. Ncc Roma ti spiegherà che proprio Roma fu per un periodo uno dei principali epicentri del mondo dell’architettura classica, sviluppando nuove forme come l’arco, la cupola e la volta. Lo stile romanico nei secoli XI, XII e XIII è stato ampiamente utilizzato anche nell’architettura romana, e successivamente la città divenne uno dei principali centri di architettura rinascimentale, barocca e
Neo classica.

Elenco dei monumenti antichi di Roma e dell’antica architettura romana, consigliata con ncc roma

Ncc Roma ti spiegherà che uno dei simboli di Roma è il Colosseo (70-80 dC), il più grande anfiteatro mai costruito nell’impero romano. Originariamente in grado di ospitare 60.000 spettatori, è stato utilizzato per combattere i gladiatori. Un elenco di importanti monumenti e siti dell’antica Roma comprende il Foro Romano, la Domus Aurea, il Pantheon, la Colonna di Traiano, il Mercato di Traiano, le Catacombe, il Circo Massimo, le Terme di Caracalla, il Castel Sant’Angelo, il Mausoleo di Augusto, l’altare dell’Ara Pacis, l’Arco di Costantino, la Piramide di Cesti, la Bocca della Verità e la magnifica via del Corso.
Medievale

I borghi medievali della città, Ncc Roma ti spiegherà che, giacenti principalmente intorno al Campidoglio, sono stati abbattuti in gran parte tra la fine del XIX secolo e il periodo fascista, ma molti edifici notevoli rimangono ancora. Le basiliche risalenti all’epoca paleocristiana includono Santa Maria Maggiore e San Paolo Fuori le Mura (quest’ultimo ricostruito in gran parte nel XIX secolo), entrambi preziosi mosaici del IV secolo dC. Nelle chiese di Santa Maria in Trastevere, Santi Quattro Coronati e Santa Prassede si trovano anche notevoli opere medievali di mosaico e affresco. Gli edifici della casa includono una serie di torri, la più grande che è la Torre delle Milizie e la Torre dei Conti, entrambe accanto al Foro Romano, e l’enorme scala che conduce alla basilica di Santa Maria in Ara Coeli.

Rinascimentale e Barocco con NCC Roma

Roma fu un importante centro mondiale del Rinascimento, secondo solo a Firenze e fu profondamente colpito dal movimento. Tra gli altri, un capolavoro di architettura rinascimentale a Roma è la Piazza del Campidoglio di Michelangelo. Durante questo periodo le grandi famiglie aristocratiche di Roma costruirono abitazioni opulenti come Palazzo del Quirinale, Palazzo Venezia, Palazzo Farnese, Palazzo Barberini, Palazzo Chigi (ora sede Del Primo Ministro italiano), il Palazzo Spada, il Palazzo della Cancelleria e la Villa Farnesina.

Molte delle famose piazze della città – alcune enormi, maestose e spesso decorate con obelischi, alcune piccole e pittoresche – hanno avuto la loro forma attuale durante il Rinascimento e il Barocco. I principali sono Piazza Navona, Piazza di Spagna, Campo de ‘Fiori, Piazza Venezia, Piazza Farnese, Piazza della Rotonda e Piazza della Minerva. Uno degli esempi più emblematici dell’arte barocca è la Fontana di Trevi di Nicola Salvi. Altri importanti palazzi barocco del XVII secolo sono il Palazzo Madama, ora sede del Senato italiano e il Palazzo Montecitorio, ora sede della Camera dei Deputati d’Italia.
Neoclassicismo

L’Altare della Patria

Nel 1870 Roma divenne la capitale del nuovo Regno d’Italia. Durante questo periodo, il neoclassicismo, uno stile edilizio influenzato dall’architettura dell’antichità, divenne un’influenza preminente nell’architettura romana. Durante questo periodo sono stati costruiti molti grandi palazzi in stili neoclassici per ospitare ministeri, ambasciate e altre agenzie governative. Uno dei simboli più noti del neoclassicismo romano è il Monumento di Vittorio Emanuele II o “Altare della Patria” dove si trova la tomba del Soldato sconosciuto, che rappresenta i 650.000 italiani che sono caduti nella prima guerra mondiale.
Ncc Roma ti spiegherà che il regime fascista che regnava in Italia tra il 1922 e il 1943 aveva la sua vetrina a Roma. Mussolini ha permesso la costruzione di nuove strade e piazze, con conseguente distruzione di strade, case, chiese e palazzi eretti durante la regola papale. Le principali attività del suo governo erano: l’isolamento della Collina Capitolino; Via dei Monti, successivamente rinominata Via dell’Impero, infine Via dei Fori Imperiali; Via del Mare, successivamente rinominata Via del Teatro di Marcello; L'”isolamento” del Mausoleo di Augusto, con l’erezione di Piazza Augusto Imperatore; Via della Conciliazione.