Chiamaci ora! 00393920606062|info@bestnccroma.com
Guidare a Roma e dintorni con i mezzi Ncc2018-06-06T10:47:04+00:00

Guidare a Roma e dintorni con i mezzi Best Ncc Roma

Guidare roma e dintorniRoma città eterna? Forse, ma anche città dove possono farsi davvero eterne le attese in auto imbottigliati nel traffico. Tenetelo presente prima di mettervi alla guida, già mentre state progettando il vostro itinerario lungo le strade romane. Non solo il traffico intenso, ma anche i parcheggi sono un punto critico nella viabilità: sono pochi, soprattutto man mano che ci si avvicina al centro storico. Qualche consiglio su dove potete lasciare l’auto in sosta lo trovate qui, nel nostro video “Hertz in 60 secondi”.
Altra informazione da tenere bene in mente: a Roma ci sono più di 4 chilometri quadrati di zone a traffico limitato, anche per tutelare proprio quel patrimonio storico e architettonico che magari vi apprestate ad ammirare. Hanno orari diversi. In generale, comunque, se la segnaletica luminosa indica ‘varco non attivo’ vuol dire che potete accedervi senza prendere multe.

Noleggiare un’auto Ncc Roma

E se avete preso un’auto Ncc in una nostra agenzia potrete finalmente verificare se sia vero che tutte le strade portano a Roma. La struttura della rete viaria della Capitale poggia sul Grande Raccordo Anulare (abbreviato in GRA, ufficialmente autostrada A90 senza pedaggio): è un enorme anello che abbraccia il centro di Roma, dove il traffico è sostenuto durante tutta la giornata. Ha una quarantina di svincoli, il primo all’incrocio con via Aurelia; ciascuno ha due rampe: una verso l’interno del raccordo, l’altra verso l’esterno. Dentro al GRA si trovano i principali luoghi di interesse turistico, compreso il Vaticano, a ovest del Tevere.
Il raccordo è, poi, collegato verso l’esterno a diverse autostrade: a ovest la A91 che si collega alla A12, che porta verso Fiumicino e, proseguendo lungo la costa verso nord, a Civitavecchia; a est la A24, in direzione di L’Aquila e poi Teramo (a circa 174 chilometri). Per viaggiare verso nord e verso sud, invece, si può imboccare la A1 Milano-Napoli.

Una breve guida su Roma

Roma ha 3 mila anni di storia da scoprire. Perché non partire proprio dallo strato più profondo di questa stratificazione di epoche, popoli e architetture? L’ acquedotto dell’acqua vergine, per esempio, fa al caso nostro. Costruito ai tempi dell’imperatore Augusto nel 19 a.C., continua a portare acqua alle più importanti fontane di Roma, quella di Trevi compresa. Diverse associazioni organizzano tour guidati. Se avete però intenzione di visitare i principali musei e siti archeologici, vi consigliamo di fare una delle card che comprendono diversi ingressi, trasporti gratuiti e sconti per un certo intervallo di tempo.

Visita la città eterna

Roma è la quattordicesima città più visitata al mondo. Di cose da fare e da vedere ce ne sono a migliaia, dipende solo dai vostri gusti. Certo in ogni tour turistico tradizionale non mancano mai il Colosseo, il Foro romano, via dei Fori imperiali che porta a piazza Venezia, dove c’è la basilica di San Marco Evangelista; e poi il Pantheon, la fontana di Trevi, piazza di Spagna. Da quest’ultima piazza dirigetevi verso piazza del Popolo e la basilica di Santa Maria passando per via del Babuino. Questi i “grandi classici” a est del Tevere; a ovest c’è la Città del Vaticano, con la basilica di San Pietro, la Cappella sistina ed il colonnato del Bernini. Per uscire dal tradizionale tracciato turistico, visitate i Musei vaticani dopo il tramonto (è possibile farlo da aprile a ottobre); la prenotazione è obbligatoria e si può fare online.
Anche la porzione di Lazio che circonda Roma ha molto da offrire, basta scegliere. Potete partire alla scoperta dei castelli romani – come la residenza estiva del papa di Castel Gandolfo – oppure alla volta dei caratteristici borghi medievali – come Subiaco o Calcata – a circa 45 chilometri dalla Capitale.