Chiamaci ora! 00393920606062|info@bestnccroma.com
Fatti trasportare dentro i sapori della terra siciliana2018-09-04T10:03:55+00:00

Fatti trasportare da Best Ncc Roma dentro i sapori della terra siciliana

Alla scoperta di nuove terreCon Ncc Roma potrai gustare tutto il sapore della terra siciliana, e ti trasporteremo con piacere nel cuore della città.
La Sicilia, è l’isola più grande del Mar Mediterraneo situata in Europa. È una Regione Autonoma d’Italia, insieme alle isole minori circostanti, ufficialmente denominate Regione Siciliana.
Siccome molte culture diverse si stabilirono, dominando o invadendo l’isola, la Sicilia ha una grande varietà di siti archeologici. Inoltre, in Sicilia si trovano alcuni dei templi più importanti e meglio conservati e altre strutture del mondo greco. Ncc Roma ti fornirà un breve elenco dei principali siti archeologici.
Inoltre la Sicilia è da tempo associata alle arti; molti poeti, scrittori, filosofi, intellettuali, architetti e pittori hanno radici sull’isola. La storia del prestigio in questo campo può essere ricondotta al filosofo greco Archimede, un nativo di Siracusa che è diventato famoso come uno dei più grandi matematici di tutti i tempi. Gorgias e Empedocles sono due altri filosofi primi siciliani-greci altamente noti, mentre l’epicarmo siracusano è considerato l’inventore della commedia. Avrete modo di ricevere tutte le guide necessarie affinché il vostro viaggio con Ncc Roma diventi una delle esperienze uniche della vostra vita.

ncc roma ti riserverà una guida per ogni tua nuova località

Saremo lieti di guidarvi nel cuore della terra archeologica più famosa in Italia..
Lo scavo e il restauro di uno dei siti archeologici più conosciuti della Sicilia, la Valle dei Templi ad Agrigento, era in direzione dell’archeologo Domenico Antonio Lo Faso Pietrasanta, Quinto Duca di Serradifalco, conosciuto in ambiti archeologici semplicemente come “Serradifalco”. Ha inoltre supervisionato il restauro di siti antichi a Segesta, Selinunte, Siracusa e Taormina.

Le torri costiere Sicule, altro scenario imperdibile

Le torri costiere della Sicilia sono 218 vecchie torri di guardia lungo tutta la costa dell’isola. In Sicilia, le prime torri costiere risalgono al periodo tra il 1313 e il 1345 della monarchia aragonese. Dal 1360 la minaccia è venuta dal sud, dall’Africa settentrionale al Maghreb, principalmente ai pirati Barbari e ai corsari della costa barbara. Nel 1516, i Turchi si stabilirono ad Algeri, e dal 1520, i corsari Hayreddin Barbarossa sotto il comando dell’Impero Ottomano, operava da quel porto. La maggior parte delle torri esistenti è stata costruita su disegni architettonici dell’architetto fiorentino Camillo Camilliani dal 1583 al 1584 e coinvolge il fronte costiero della Sicilia. La tipologia è cambiata completamente nel ‘800, a causa dei nuovi volumi di fuoco più alti delle navi di cannone, le torri sono state costruite sul tipo di torri di Martello che gli inglesi costruirono nel Regno Unito e altrove nell’Impero britannico. Nel 1805 i marines e la marina degli Stati Uniti, nella battaglia di Derne, nei pressi di Tripoli, distruggono tutti i pirati barbari per porre fine agli atti della pirateria.

Majolica e l’arte pittorica di Caltagirone

Con le nostre guide Ncc Roma scoprirai che le ceramiche di terracotta dell’isola sono ben conosciute, l’arte della ceramica in Sicilia risale agli antichi popoli antichi denominati Sicaniani, fu perfezionata nel periodo della colonizzazione greca ed è ancora prominente e distinta a questo giorno. Oggi Caltagirone è uno dei centri più importanti della Sicilia per la produzione artistica di sculture in ceramica e terracotta. I pittori famosi includono l’artista rinascimentale Antonello da Messina, Renato Guttuso e il greco nato Giorgio de Chirico, soprannominato il “padre dell’arte surrealista” e fondatore del movimento artistico metafisico. Gli architetti più noti sono Filippo Juvarra (una delle figure più importanti del barocco italiano) e Ernesto Basile.

Il barocco siciliano ha un’identità architettonica unica. Noto, Caltagirone, Catania, Ragusa, Modica, Scicli e in particolare Acireale contengono alcuni dei migliori esempi di architettura barocca italiana, scolpiti nell’arenaria rossa locale. Noto fornisce uno dei migliori esempi dell’architettura barocca portata in Sicilia.

Lo stile barocco in Sicilia era in gran parte limitato agli edifici eretti dalla chiesa e palazzi costruiti come residenze private per l’aristocrazia siciliana [138]. I primi esempi di questo stile in Sicilia mancavano dell’individualità e furono tipicamente paste pasticci pesanti di edifici visitati dai visitatori siciliani a Roma, Firenze e Napoli. Tuttavia, anche in questa fase iniziale, gli architetti provinciali avevano cominciato a incorporare alcune caratteristiche vernacolari dell’architettura più antica della Sicilia. Verso la metà del XVIII secolo, quando l’architettura barocca siciliana era notevolmente diversa da quella del continente, comprendeva in genere almeno due o tre delle seguenti caratteristiche, unitamente ad una libertà di progettazione unica che è più difficile da caratterizzare nelle parole. Le nostre vetture noleggiate sicure e di lusso assicureranno il vostro piacevole soggiorno in questa meravigliosa terra.