Chiamaci ora! 00393920606062|info@bestnccroma.com
Airbag e tecnologia2018-09-04T09:57:51+00:00

La storia della tua sicurezza nasce dagli Airbag

airbag e tecnologiaI mezzi di ncc roma assicurano il tuo viaggio e ti garantiscono una perfetta sicurezza con le tecnologie più avanzate sul mercato. Un airbag è un tipo di dispositivo di sicurezza del veicolo ed è un sistema di ritenuta occupante. Il modulo airbag è progettato per gonfiarsi estremamente rapidamente e poi sgonfiare rapidamente durante una collisione o impatto con una superficie o una rapida accelerazione improvvisa. È composto dal cuscino airbag, da una borsa flessibile in tessuto, dal modulo di inflazione e dal sensore di impatto. Lo scopo dell’airbag è quello di fornire agli occupanti una morbida ammortizzazione e un sistema di ritenuta durante un evento di crash per impedire eventuali infortuni o lesioni causate dall’impatto tra l’occupante flailing e l’interno del veicolo. L’airbag assicura una superficie di assorbimento dell’energia tra l’occupante del veicolo e un volante, il pannello strumentale, i pilastri del telaio strutturale A-B-C, il headliner e il parabrezza / parabrezza.

La descrizione dei nostri dispositivi Airbag delle vetture Ncc a Roma

I veicoli moderni possono contenere più moduli airbag in diverse configurazioni tra cui:

  • Modulo airbag del conducente
  • Modulo airbag passeggero
  • Modulo doppio airbag
  • Modulo airbag a sede laterale
  • Modulo airbag a sostegno del ginocchio
  • Moduli gonfiabili per cinture di sicurezza
  • Sensore Airbag anteriore destro anteriore
  • Sensore Airbag anteriore sinistro
  • Modulo airbag pedonale

Durante un evento di crash, i sensori di crash del veicolo forniscono informazioni cruciali all’unità elettronica di controllo dell’airbag (ECU), incluso il tipo di collisione, l’angolo e la gravità dell’impatto. Usando queste informazioni, l’algoritmo di crash dell’unità elettronica di controllo dell’airbag determina se l’evento di arresto anomalo soddisfa i criteri di distribuzione e attiva vari circuiti di scatto per distribuire uno o più moduli di airbag all’interno del veicolo. Lavorando come sistema di ritenuta supplementare ai sistemi di cinture di sicurezza del veicolo, le installazioni del modulo airbag vengono attivate attraverso un processo pirotecnico progettato per essere utilizzato una sola volta. I nuovi moduli airbag a lato sono costituiti da cilindri ad aria compressa che vengono azionati in caso di incidente sul veicolo.
I primi disegni commerciali sono stati introdotti nelle automobili passeggeri negli anni ’70 con un successo limitato. L’ampia adozione commerciale di airbag è avvenuta in molti mercati durante la fine degli anni ’80 e nei primi anni ’90 con un airbag del conducente e un airbag passeggero anteriore su alcune vetture; e molti veicoli moderni ora comprendono sei o più unità. Con il noleggio auto con conducente delle vetture Best Ncc Roma assaporerai tutta la storia del territorio.

La terminologia dettata dai nostri autisti

Nel tempo, diversi produttori hanno usato termini diversi per gli airbag. Negli anni ’70, General Motors commercializzò i suoi primi moduli airbag sotto il nome improprio “Air Cushion Restraint System (ACRS)”. I termini comuni in America del Nord si riferiscono ad un ruolo nominale come supplemento a restrizioni “attive”, cioè cinture di sicurezza. Poiché non è richiesto alcun intervento da parte di un veicolo per attivare o utilizzare l’airbag, è considerato un dispositivo “passivo”. Ciò è in contrasto con le cinture di sicurezza, considerate come dispositivi “attivi” perché l’occupante del veicolo deve agire per consentirli.
Questa terminologia non è legata alla sicurezza attiva e passiva, ossia sistemi progettati per prevenire gli incidenti in primo luogo e sistemi progettati per ridurre al minimo gli effetti degli incidenti quando si verificano. In questo uso, un sistema antibloccaggio (ABS) di auto si qualifica come dispositivo di sicurezza attiva, mentre entrambi i cinturini e gli airbag saranno qualificati come dispositivi di sicurezza passiva. Un ulteriore confusione terminologica può derivare dal fatto che i dispositivi passivi ei sistemi – quelli che non richiedono l’ingresso o l’azione dell’utilizzatore del veicolo – possono operare in modo indipendente in modo attivo; un airbag è uno di questi dispositivi. I professionisti della sicurezza dei veicoli sono generalmente attenti nel loro uso del linguaggio per evitare questo tipo di confusione, anche se i principi pubblicitari a volte impediscono una tale cautela semantica nel marketing dei consumatori delle caratteristiche di sicurezza. Ancora confondendo la terminologia, la comunità di sicurezza dell’aviazione usa i termini “attivi” e “passivi” nel senso opposto dell’industria automobilistica.

Nelle domande di brevetto, i produttori di airbag a volte utilizzano i termini “sistemi di ritenuta gonfiabili degli occupanti” per i bagagli airbag del veicolo.

Ncc roma ti parlerà della storia dei nostri veicoli.